Impressioni di Mauro

The garden è un cucchiaino che ti picchia sulla testa, come quando mangi un uovo alla coque.The garden è un foglio dove se scrivi cento parole e poi togli le superflue, ne rimangono quindici, a volte dieci, ma spesso con cinque ti danno anche il resto.The garden è una barca che naviga per giorni a vista in mare aperto, alla ricerca di un’ isola dove pare che la bellezza e la verità si diano appuntamento..ma ne hanno solo sentito parlare.The garden è una massaia che fa ancora il bucato a mano. Ti prende fra le mani, ti osserva canticchiando in controluce per trovare le macchie, ti lascia in ammollo se è necessario, poi ti lava con amore e ti strizza per bene prima di stenderti ad asciugare al sole. E se sei ancora sporco cambia canzone, ti rimette in ammollo e ricomincia da capo. Mauro Di Maio
(Resoconto di Mauro riguardo alla sua esperienza con THE GARDEN)

Annunci