The Garden – Ongoing Educational Project – ottobre 2011

Località: Presso l’ex Zoo di Torino (Casa della Giraffa) in Parco Michelotti 13. 

THE GARDEN – ONGOING EDUCATIONAL PROJECT –

Un tempo di dedizione alla cura dell’attenzione, del silenzio,
del riconoscimento del Sé nell’altro.
Per coltivare il nostro Giardino nell’Arte dell’Attore.Il lavoro quotidiano sarà guidato da Domenico Castaldo e dal gruppo del Laboratorio Permanente e verrà suddiviso nelle seguenti fasi:

PASSI
All’interno di sequenze strutturate di passi e movimenti si segue il flusso e la trasformazione delle energie creative di un leader.
Funzione: vengono stimolate nel soggetto la sensibilità del corpo, la prontezza, e la percezione di sé nello spazio, nel tempo e rispetto agli altri.
CANTO
Si seguono le diverse pulsazioni melodiche dei leader, sia nella stasi che nel movimento.
Funzione: sviluppo della sensibilità al canto e alla melodia, singola e d’insieme.
AZIONE
Drammatizzazione collettiva e individuale: indagine e apertura in chiave di drammatizzazione dei temi scelti dai partecipanti e preventivamente inviati.
Funzione: ascolto e osservazione delle proprie reazioni nel contatto con gli altri e con i propri impulsi.

L’Arte dell’Attore è la sintesi di conoscenze sull’espressione e l’espressività.
Questa sintesi può guidare l’attore, oltre l’esibizione, a conoscere i meccanismi in cui vive, con cui comunica a se stesso e agli altri.
Questa conoscenza ci spinge verso la verticalità e al tempo stesso verso l’inconscio, fino a rendere il soggetto facente, l’attore, un passante tra due parti del vivere.
Il suo mondo interiore e il mondo in cui si relaziona con gli altri. Il Giardino e la Vita quotidiana.
Il LABORATORIO PERMANENTE di RICERCA sull’ARTE dell’ATTORE si muove all’interno del Teatro con l’intento di rigenerarne le funzioni e, in queste, scovare le potenziali peculiarità espressive e di genere.

Il Laboratorio Permanente di Ricerca sull’Arte dell’Attore

Dal 1996 «…lavoro per allargare l’isola di libertà che porto»
LAB
luogo o ambito in cui si producono esperienze innovative
PERM
che non viene chiuso mai e perdura nel tempo
DI RICERCA
di attività pratiche, intellettuali, culturali, che fondano e sviluppano il complesso del sapere dell’uomo
SULL’ARTE
sull’attività umana che si svolge con l’applicazione di una tecnica e richiede apprendimento, esperienza e attitudini
DELL’ATTORE
di chi partecipa attivamente e direttamente ad una vicenda reale

L’attore è colui che si agita e sbraita su di un palco o è colui che vive una vicenda della vita reale. In questa definizione sta uno dei primi intenti del nostro lavoro: quello di fare del teatro un luogo necessario, la cui funzione si rinnovi e si svincoli dai cappi culturali. Il laboratorio dunque lavora per fare Cultura, non ricalca né ribadisce quello che la Cultura (dei giornali, delle istituzioni, delle linee di pensiero, ecc.) detta o presta come moda o codice.
Fare Cultura implica la conoscenza in un campo: il LABORATORIO sta affondando i propri strumenti nel campo dell’arte dell’attore, sta cercando risposte sulla propria funzione, e quella del teatro. Quali sono le risposte trovate? Molte e molto articolate, in una sintesi dobbiamo vivere una verità: una verità fatta ad arte, una verità più vera e vibratile di quella della vita quotidiana, una verità tangibile che sappia aprire porte dove il pensiero comune ha eretto muri.

Info:

venerdì 28 ottobre h 14 – 18
sabato 29 ottobre h 12 – 18
domenica 30 ottobre h 12 – 18Costo 130,00€

PRENOTAZIONE

Compagnia Eidos Teatro
Alan Mauro Vai
http://eidosteatro.jimdo.com/
http://teatridiconfine.jimdo.com/
eidosteatro@gmail.com
3935545509

Annunci