Formazione

VISION
Il LABORATORIO PERMANENTE di RICERCA sull’ARTE dell’ATTORE di D. Castaldo è uno spazio di lavoro quotidiano all’interno del quale sviluppare le enormi potenzialità dell’essere umano-attore.
Tutto è nell’Attore: centro di ogni evento teatrale.
La pratica quotidiana (otto ore al giorno, sei giorni a settimana) è il cammino necessario all’acquisizione di una solida conoscenza della materia, allo sviluppo dell’attore stesso in accordo con tale pratica e alla possibilità di trasmetterla a chi osserva.
Il Laboratorio Permanente è, al contempo, percorso formativo e compagnia. I performers che ne fanno parte lavorano alla costruzione di strutture capaci di esprimere parallelamente le potenzialità del singolo e del gruppo. È costante il tentativo di riflettere l’attualità culturale e politica del mondo, pur continuando a misurarsi quotidianamente con lo studio e l’approfondimento necessari al raggiungimento di una completa professionalità in campo attoriale.
Attraverso il corpo, la pratica quotidiana arriva a sondare le vie dello spirito.
Attraverso la libertà espressiva e la creatività ci si riappropria del mondo emotivo ed immaginifico, capaci di alimentare il motore che spinge l’individuo verso “l’arte del creare da se stesso”.
Lontano dai teatri ufficiali e dalle facili interpretazioni di un ruolo, il LabPerm considera la pratica attoriale un’arte di grande disciplina e di profonda carica rivoluzionaria, a disposizione di tutti per dar voce alla cultura degli individui e della società.

IL TEATRO FISICO E IL TEATRO DELL’ATTORE: DALL’IMPULSO, AL MOVIMENTO, ALL’AZIONE TEATRALE
DOMENICO CASTALDO guida da circa 15 anni un percorso di formazione verso il professionismo teatrale, nel campo del teatro fisico e d’azione. In questo lavoro la creatività scaturisce dall’attore stesso e si manifesta nei suoi mezzi innati. Le tecniche non vengono imposte, ma si sedimentano nella pratica, fino a diventare strumenti naturali ed individuali dello “stare in scena”. Indaga un metodo che porti dalla conoscenza del sé all’apertura verso nuovi stili di recitazione e nuove forme di teatro. Lavora quotidianamente con gruppi di allievi, indagandone le dinamiche interne, capaci di dar vita ed alimentare, con sempre nuovi stimoli, la messa in scena e i personaggi. Attraverso una fase propedeutica e di ricerca giunge, talvolta alla realizzazione di opere ispirate a testi teatrali, talvolta alla creazione di nuove azioni e drammaturgie, legate ad un lavoro di improvvisazione sempre più mirato.

STRUMENTI
Studio e sviluppo di azioni teatrali individuali: 
Partendo dalla proposta dell’allievo si approfondiscono le specifiche peculiarità espressive, attraverso il superamento dei limiti e lo sviluppo delle possibilità si tende alla maturazione di una coscienza delle potenzialità espressive e creative dell’allievo-attore.

Studio e sviluppo di azioni teatrali di gruppo:
Si indagano la creatività nella relazione con gli altri, le capacità di proporre e sviluppare le proposte altrui, la reattività creativa, la visione di una totalità all’interno di un’azione performativa. La percezione di inizio, sviluppo e fine.

Allenamento fisico:
Si pone l’attenzione sugli impulsi fisici, il silenzio interiore, la posizione nello spazio, il gruppo, la creatività e l’improvvisazione in un dato ritmo, la costruzione del tempo/ritmo interno all’attore stesso.

Azioni canore:
Si sviluppano la voce e la vocalità legata al ritmo ed al suono, nella parola e nel canto.

Elementi di regia (per allievi-registi):
Partendo dallo studio e dall’analisi e dalla progettazione dell’architettura di uno spettacolo teatrale, si approfondiscono la relazione con il testo, gli attori e lo spettatore, i canali della comunicazione tra l’opera e chi la guarda.

PARTNERS E COLLABORAZIONI
Il LabPerm è sostenuto da MINISTERO, REGIONE PIEMONTE, COMUNE DI TORINO, CIRCOSCRIZIONE 7. Ha collaborato e collabora con ACTI Teatri Indipendenti (To), Mutamento ZONA CASTALIA (To), MALTA ARTS FESTIVAL, GROTOWSKI INSTITUTE (Polonia), GRANARA FESTIVAL (Pr), BIMBUMBRASS (Bo), TETRAKTIS Percussioni (Pg) e ha ottenuto il patrocinio da UNIVERSITA’ degli STUDI di TORINO (D.A.M.S.) e dell’UNIVERSITA’di SUSSEX e KENT.

Dal 1996 si sono susseguiti incontri di lavoro e scambi con numerose compagnie (italiane e straniere), in particolare ricordiamo la collaborazione con gli attori del Workcenter di Jerzy Grotowski e Thomas Richards, gli attori de Les Bouffes du Nord di Peter Brook, con Eugenio Barba e gli attori dell’ Odin Teatret.

Per sei volte di seguito il FONDART Cile – principale piattaforma di finanziamento che ogni anno lo stato mette a disposizione per progetti culturali e artistici all’interno e all’esterno del Cile- ha riconosciuto il LabPerm attraverso altrettante borse di studio attribuite ad attori professionisti che per periodi tra i sei mesi e i due anni si sono trasferiti in Italia. Questo tipo di riconoscimento evidenzia la vocazione di alta formazione unica che si pratica in Italia presso il LabPerm.

 
The Garden – Ongoing Educational Project

Dentro l’Attore e Fuori

Annunci

Laboratorio Permanente di Ricerca sull'Arte dell'Attore di Domenico Castaldo

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: