Impressioni di Nadia

The Garden:
Condividere l’Arte
mostrare se stessi e ciò che si è in quel momento
assomiglia ridicolmente e meravigliosamente ad imparare l’Arte di vivere
stiamo coralmente in luogo fisico
qualche giorno della nostra vita
un tempo sospeso nel tempo terreno che ci spetta
volti
energie
tensioni
sudori
gesti
parole
lacrime
risate
linguaggi dell’anima che s’incontrano in un lessico inventato
e tutto ciò vorrebbe essere vero
e riconoscere se stesso nella presenza di se
nel risveglio
fuori dai ruoli
ma ancora non è
o è per alcuni attimi: Magico
corpi
canzoni di quei corpi
occhi
vita di quegli occhi
e poi amore e tentativo d’amore
solo un tempo tentato e fallito diventa vero
perchè vien voglia di riprovarci ancora
di non lasciare mai quel filo intuito
tra me e la mia arte che esce potente dal corpo fiaccato
il resto è incontro e questo basta a se stesso.

Nadia Sponzilli
(Resoconto fatto da Nadia di una passata edizione di The Garden)

Annunci

Impressioni di Margherita

The Garden per me una rivelazione una scoperta un canto una danza. Una gioia ma anche no. Una liberazione dolorosa ma necessaria. Una di quelle capriole che la vita ti costringe. Un coinvolgimento corpo mente cuore. E affetto. Quello sì. Tanto me ne ha dato.Margherita Sciarretta
(Resoconto di Margherita)

Impressioni di Mauro

The garden è un cucchiaino che ti picchia sulla testa, come quando mangi un uovo alla coque.The garden è un foglio dove se scrivi cento parole e poi togli le superflue, ne rimangono quindici, a volte dieci, ma spesso con cinque ti danno anche il resto.The garden è una barca che naviga per giorni a vista in mare aperto, alla ricerca di un’ isola dove pare che la bellezza e la verità si diano appuntamento..ma ne hanno solo sentito parlare.The garden è una massaia che fa ancora il bucato a mano. Ti prende fra le mani, ti osserva canticchiando in controluce per trovare le macchie, ti lascia in ammollo se è necessario, poi ti lava con amore e ti strizza per bene prima di stenderti ad asciugare al sole. E se sei ancora sporco cambia canzone, ti rimette in ammollo e ricomincia da capo. Mauro Di Maio
(Resoconto di Mauro riguardo alla sua esperienza con THE GARDEN)

Selection for “Mi casa es su casa project. Entrate!”

Locality: San Pietro in Vincoli 28, Torino – ITALIA

The LABORATORIO PERMANENTE di RICERCA sull’ARTE dell’ATTORE by Domenico Castaldo

A selection of Italian and foreign actors/actresses – under 28 – is opening for a three-day session of intense work, leading to a performance (to be held on the last two evenings) based on the Universal Declaration of Human Rights to take place in Turin on 25-26-27 of May 2011.

The actors/actresses are invited to send a brief C.V. and short text composed by themselves (no more than 10 lines) based on the UNIVERSAL DECLARATION. The actors’ chorus will feature as protagonist for the evenings and will be accompanied by the LABORATORIO PERMANENTE’s team.

The workshop-event will be free and unpaid.
Actors/actresses will have to manage their own travel arrangements and expenses.
The event is considered to be an occasion to share and experiment – free of charge – the
Permanent Workshop’s advanced technical skills, besides providing a rare opportunity to study and express one’s own and other’s Rights. An aptitude for singing and group-work is required.

All adherences are to be made by (and no later than) the 15th of May 2011.

Info:Please send your C.V. and for further information contact:
labperm@laboratoriopermanentedicastaldo.it

 

Laboratorio Permanente di Ricerca sull'Arte dell'Attore di Domenico Castaldo