Profilo del laboratorio

Il Laboratorio Permanente di Ricerca sull’Arte dell’Attore
Dal 1996 «…lavoro per allargare l’isola di libertà che porto»

LAB luogo o ambito in cui si producono esperienze innovative
PERM che non viene chiuso mai e perdura nel tempo
DI RICERCA di attività pratiche, intellettuali, culturali, che fondano e sviluppano il complesso del sapere dell’uomo.
SULL’ARTE sull’attività umana che si svolge con l’applicazione di una tecnica e richiede apprendimento, esperienza e attitudini
DELL’ATTORE di chi partecipa attivamente e direttamente ad una vicenda reale

L’attore è colui che si agita e sbraita su di un palco o è colui che vive una vicenda della vita reale. In questa definizione sta uno dei primi intenti del nostro lavoro: quello di fare del teatro un luogo necessario, la cui funzione si rinnovi e si svincoli dai cappi culturali. Il laboratorio dunque lavora per fare Cultura, non ricalca né ribadisce quello che la Cultura (dei giornali, delle istituzioni, delle linee di pensiero, ecc.) detta o presta come moda o codice.
Fare Cultura implica la conoscenza in un campo: il LABORATORIO sta affondando i propri strumenti nel campo dell’arte dell’attore, sta cercando risposte sulla propria funzione, e quella del teatro. Quali sono le risposte trovate? Molte e molto articolate, in una sintesi dobbiamo vivere una verità: una verità fatta ad arte, una verità più vera e vibratile di quella della vita quotidiana, una verità tangibile che sappia aprire porte dove il pensiero comune ha eretto muri.

La compagnia

Laboratorio Permanente di Ricerca sull'Arte dell'Attore di Domenico Castaldo

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: