Archivi tag: lupa

Uroboro |21 Gennaio 2018, Luci della Rivolta, San Pietro in Vincoli Zona Teatro, Torino

lucidellarivolta
Il LabPerm di Castaldo
presenta

LUCI DELLA RIVOLTA
Festival Teatrale per Ribaltare le Abitudini
DAL 18 GENNAIO AL 21 APRILE 2018

SAN PIETRO IN VINCOLI ZONA TEATRO
Via San Pietro in Vincoli 28, Torino

Naturale prosecuzione del Fucina Festival dell’autunno 2016, Luci della Rivolta riunisce autoproduzioni teatrali di artisti mossi dalla propria urgenza creativa e per introdurre nei mondi da loro creati un pubblico assetato di bellezza e armonia.
Un festival per essere parte di un moto di pacifica rivolta, ovvero di appassionato sovvertimento delle abitudini: un lume che emerge vitale per far nascere una comunità e sentirsi appartenenti ad essa!


SECONDO APPUNTAMENTO
21 GENNAIO 2018
Ore 21
UROBORO
-“Il Kung Fu è di tutti. Ma non è per tutti.”-copertina_fburoboro_4

presso SAN PIETRO IN VINCOLI ZONA TEATRO, via San Pietro in Vincoli 28, Torino
Biglietti: €10

Per info e prenotazioni:
scrivere a prenotazioni@labperm.it
oppure telefonare al +39 338 1728883

Produzione Anomalia Teatro
Di e con
Simona Ceccobelli e Sebastian O’Hea Suarez

Buio. Il suono di una campana tibetana. L’inizio di Uroboro si perde nel tempo di tutte le grandi storie, quel momento perfetto e impeccabile del tanto e tanto tempo fa, dove i maestri e i silenzi regnavano indisturbati. Da allora, il silenzio si è incrinato in un gran vociare di parole e di clacson, e nel tempio è arrivato l’allievo, rompendo vasi e tranquillità. Uroboro è uno spettacolo che corre tra la poesia e la clownerie, tra colpi di pancia e colpi di testa, che abbraccia risate e commozione. È la nostra difficoltà nell’accettare l’insegnamento, il maestro e la sua serenità; la frenesia nel continuare a correre inseguendo una verità che abbiamo davanti piuttosto che allungare semplicemente la mano. Ma è anche la nostra testardaggine e il nostro coraggio, il prezioso momento in cui riusciamo finalmente a fermarci e guardare lontano, scoprendo di essere capaci di accogliere, ma anche di lasciar andare quando sentiamo arrivato il momento. Uroboro è il simbolo dell’infinito, il saggio serpente che si morde la coda. È lo stesso silenzio di quando avevamo iniziato, la stessa campana, a ricordarci che le storie non finiscono dove finisce la pagina.

ANOMALIA TEATRO
Anomalia Teatro nasce nel settembre 2016 con l’obiettivo di produrre e distribuire la propria arte in modo indipendente. Nel suo primo anno di attività ha portato in scena tre spettacoli, una rassegna di musica classica, attività formative e collaborazioni con enti ed associazioni torinesi. È un gruppo di giovani artisti che ama il teatro in ogni suo aspetto, dal monologo centrale di Amleto allo scotch dietro le cartoline, ed è proprio questa passione a portarli alla cura per ogni dettaglio e alla creazione di un’esperienza che abbia inizio con il nome sulla locandina e finisca con gli applausi del pubblico.

www.anomaliateatro.it

 

Annunci

Donnarumma | 18 – 19 Gennaio 2018, Luci della Rivolta, San Pietro in Vincoli Zona Teatro, Torino

lucidellarivolta
Il LabPerm di Castaldo
presenta

LUCI DELLA RIVOLTA
Festival Teatrale per Ribaltare le Abitudini
DAL 18 GENNAIO AL 21 APRILE 2018

SAN PIETRO IN VINCOLI ZONA TEATRO
Via San Pietro in Vincoli 28, Torino

Naturale prosecuzione del Fucina Festival dell’autunno 2016, Luci della Rivolta riunisce autoproduzioni teatrali di artisti mossi dalla propria urgenza creativa e per introdurre nei mondi da loro creati un pubblico assetato di bellezza e armonia.
Un festival per essere parte di un moto di pacifica rivolta, ovvero di appassionato sovvertimento delle abitudini: un lume che emerge vitale per far nascere una comunità e sentirsi appartenenti ad essa!


PRIMO APPUNTAMENTO
18 e 19 GENNAIO 2018
Ore 21
DONNARUMMA
-Una dozzina di personaggi in un attore solo-287059

presso SAN PIETRO IN VINCOLI ZONA TEATRO, via San Pietro in Vincoli 28, Torino
Biglietti: €10

Per info e prenotazioni:
scrivere a prenotazioni@labperm.it
oppure telefonare al +39 338 1728883

Tratto dal romanzo di Ottiero Ottieri Donnarumma all’assalto
Di e con Domenico Castaldo
Riscrittura di Domenico Castaldo in collaborazione con Francesca Netto
Suoni e musiche Joseph Scicluna e Katia Capato
Supervisione al progetto Francesca Netto
Produzione Teatro Stabile di Torino e Laboratorio Permanente di Ricerca sull’Arte dell’Attore

Note alla drammaturgia
“L’uomo meridionale non è diverso dagli altri, ma è un uomo deformato. Le avventure della sua vita, la storia, lo peggiorano e lo esaltano fuori dalle leggi comuni.” Ecco l’intuizione di Ottiero Ottieri, selezionatore del personale presso lo stabilimento Olivetti di Pozzuoli (Napoli), riportata nel diario compilato tra il 1955 e il 1957. In quanto uomo meridionale mi sono chiesto quali potessero essere le forme della deformità del popolo da cui traggo origine, quelle forme che hanno toccato e spaventato lo scrittore. Ho indagato, oltre a questo testo, tutta la cultura napoletana dell’epoca e tutta quella della mia infanzia vissuta al Sud per trovare possibili risposte. Sono giunto alla conclusione che certamente il popolo napoletano ha una forma mentis particolare, probabilmente unica al mondo, come si evince dalla sua ricca espressione culturale; e mi sono poi soffermato sul vero dramma di Donnarumma, personaggio principale di questa storia, che nasce soprattutto dall’assurdo fiorire, su un territorio contadino mai progredito, di uno stabilimento industriale raro, come i pochi altri presenti sul territorio, ed unico per i suoi principi. Dunque febbrilmente anelato: 400 posti circa per 40.000 domande di assunzione!
Domenico Castaldo

Note allo spettacolo
Lo spettacolo si articola su un sottile, ma tenace, equilibrio tra attore, scena e testo. Si potrebbe definire un monologo, poiché l’attore è uno, ma i personaggi interpretati sono in realtà moltissimi e la vividezza, la presenza scenica e l’umanità di ognuno popolano la performance facendo sì che l’attore non sia più solo. La grande maestria di Castaldo, gli consente di trasformarsi in altro/altri con un solo contrarre o sciogliersi di muscoli. Non ha bisogno d’altro. Questa stessa peculiarità gli permette di addentrarsi nell’animo di ogni personaggio, Ottiero Ottieri per primo, e allo stesso tempo di non trascurare lo spettatore, che con stupore crescente lo segue, fino alla fine.
Francesca Netto

The Rejuvenating Self | Workshop a cura di Gey Pin Ang, dal 10 al 14 gennaio 2018, Torino | L.U.P.A.

geyPin

Foto di Marc Naya

THE REJUVENATING SELF – IL SE’ CHE SI RINNOVA, condotto da Gey Pin Ang

Un workshop pratico basato sul Tai Chi 

TEMPI E MODALITA’
da mercoledì 10 GENNAIO a domenica 14 GENNAIO 2018
Mercoledì, giovedì e venerdì dalle 19.30 alle 21.30
Sabato e domenica dalle 10 alle 13
presso Spazio Via Baltea, via Baltea 3, Torino

***Per chi desidera approfondire il lavoro sulla voce è possibile partecipare a VOCE CORPOREA***
12 Gennaio 2018 (Ven), dalle 15 alle 18
14 Gennaio 2018 (Dom), dalle 14.30 alle 17.30
*Gratuito per chi partecipa a tutta la settimana di The Rejuvenating Self

PER MAGGIORI INFO E ISCRIZIONI
chiamare il 3284540371
oppure scrivere a lupaliberauniversita@gmail.com con oggetto REJUVENATING SELF


The rejuvenating self è un seminario pratico basato sul Tai Chi e non solo.

Il Tai Chi (o Taijiquan in lingua cinese) è un’antica disciplina per il corpo-mente, una potenziale riserva vitale interiore; ha arricchito profondamente il lavoro teatrale di Ang, il suo insegnamento e la sua vita.

Basato sulla pratica euristica di Ang, il seminario intende introdurre i partecipanti ai principi chiave di questa tecnica e alle sue potenzialità di rinvigorimento del benessere del sé. Inoltre, Ang prenderà spunto dalla propria esperienza di diverse modalità di cura del sé, espandendo in questo modo l’ambito e la dimensione del seminario.

L’insegnamento proposto enfatizza l’integrazione fluida del corpo-mente e l’incarnazione della propria anima. Il seminario è rivolto a coloro che hanno praticato o che sono interessati al Tai Chi, per la ricerca dell’unione di corpo e mente e non solo. I partecipanti verranno guidati attraverso una modalità di gioco/conoscenza del corpo-mente; questo permetterà di scoprire risposte spontanee in forme fisiche strutturate, sviluppare consapevolezza e naturalmente integrarla in vari aspetti della vita, per un rinnovamento della vitalità e dell’essere.

***Per chi desidera approfondire il lavoro sulla voce è possibile partecipare a

VOCE CORPOREA – Un seminario condotto da Gey Pin Ang
12 Gennaio 2018 (Ven), dalle 15 alle 18
14 Gennaio 2018 (Dom), dalle 14.30 alle 17.30
Il workshop si concentrerà su un approccio pratico del lavoro vocale (voce corporea) che si concentra sulla cura del sé attraverso una ricerca attiva e l’ascolto, con costante affinamento delle nostre audizioni e risposte intuitive, in sintonia con le nostre più profonde esigenze e associazioni.
*Gratuito per chi partecipa a tutta la settimana di The Rejuvenating Self


Gey Pin ANG
(Praticante di Tai Chi e Teatro)

Una Singaporiana con base in Europa, Ang ha utilizzato il Tai Chi come fonte principale nei suoi workshop di Sourcing Within, basati sulla pratica e guidati dall’esperienza. Ideati come una piattaforma per promuovere la continua ricerca e pratica, i suoi workshop hanno attirato praticanti da tutto il mondo, alla ricerca di una pratica continua che riscoprisse le loro capacità innate, creando opere innovative.
In passato membro del Workcenter di Jerzy Grotowski e Thomas Richards in Italia, Ang ha ricoperto ruoli da protagonista in molti teatri d’Europa e dell’Asia. Insegnante e performer sulla scena internazionale , il suo lavoro appare in molte riviste accademiche e pubblicazioni di Teatro Interculturale e Antropologia. Ha ottenuto un PhD in Drama: Practice-as-Research presso l’Università del Kent, Regno Unito.

 

Luci della Rivolta – Festival teatrale per ribaltare le abitudini | dal 18 gennaio al 21 aprile 2018, Torino

lucidellarivolta
Il LabPerm di Castaldo
presenta

LUCI DELLA RIVOLTA
Festival Teatrale per Ribaltare le Abitudini
DAL 18 GENNAIO AL 21 APRILE 2018

SAN PIETRO IN VINCOLI ZONA TEATRO
Via San Pietro in Vincoli 28, Torino

Un festival per riunire autoproduzioni teatrali di artisti mossi dalla propria urgenza creativa e per introdurre nei mondi da loro creati un pubblico assetato di bellezza e armonia.
Un festival per essere parte di un moto di pacifica rivolta, ovvero di appassionato sovvertimento delle abitudini: un lume che emerge vitale per far nascere una comunità e sentirsi appartenenti ad essa!

Luci della Rivolta è la naturale prosecuzione del Fucina Festival, organizzato dal LabPerm di Castaldo nell’autunno 2016, per rendere fertile il confronto sui percorsi creativi ed accrescere le visioni teatrali, musicali e artistiche di chi ancora sta dedicando a questo la propria vita.

Il luogo che ospiterà questi eventi è l’ex cimitero di San Pietro in Vincoli, uno dei più suggestivi per assistere ad un evento teatrale nella città di Torino.

Orario spettacoli: ore 21
presso SAN PIETRO IN VINCOLI ZONA TEATRO, via San Pietro in Vincoli 28, Torino
Biglietti: €10

*L’evento speciale Armonie dai Confini dell’Ombra prevede:
Biglietto intero: €15
Biglietto ridotto under 26 e over 60: €10
Per gruppi di minimo 5 persone: €10 a persona
Si tratta di una performance per massimo 23 persone a sera, la prenotazione è obbligatoria e dev’essere anticipata

Per info e prenotazioni:
scrivere a prenotazioni@labperm.it
oppure telefonare al +39 338 1728883

IL PROGRAMMA
18 e 19 GENNAIO 2018
DONNARUMMA
-Una dozzina di personaggi in un attore solo-
Tratto dal romanzo di Ottiero Ottieri Donnarumma all’assalto
Di e con Domenico Castaldo
Riscrittura di Domenico Castaldo in collaborazione con Francesca Netto
Suoni e musiche Joseph Scicluna e Katia Capato
Supervisione al progetto Francesca Netto
Produzione Teatro Stabile di Torino e Laboratorio Permanente di Ricerca sull’Arte dell’Attore

21 GENNAIO 2018
UROBORO
-“Il Kung Fu è di tutti. Ma non è per tutti.”-
Produzione Anomalia Teatro
Di e con Simona Ceccobelli e Sebastian O’Hea Suarez

23, 24, 25 FEBBRAIO 2018
HAMELIN
-Teatro di poesia-
Di e con Barbara Caviglia e Andrea Damarco
Realizzazione tecnica delle installazioni e delle luci Paolo Lamberti
Realizzazione tecnica della carpenteria in ferro Giuseppe Fazari
Costumi/oggetti Studio Sossai Bologna
Suono Luca Minieri
Produzione Replicante Teatro con il sostegno di Regione Autonoma Valle d’Aosta Assessorato Istruzione e Cultura Cittadella/Aosta

22 e 23 MARZO 2018
MIS-(S)-EDUCATION
-Perché un nuovo essere possa formarsi-
Interprete ed autrice Francesca Netto
Supervisione artistica Domenico Castaldo
Produzione L.U.P.A. e LabPerm di Castaldo

DAL 28 MARZO AL 2 APRILE e DAL 9 AL 15 APRILE 2018
ARMONIE DAI CONFINI DELL’OMBRA *Evento speciale
-Un concerto tattile. Una performance itinerante per corpo e mente-
Nelle cripte di San Pietro in Vincoli, per massimo 23 persone a sera
Con Domenico Castaldo, Ginevra Giachetti, Marta Laneri, Rui Albert Padul, Natalia Sangiorgio
Diretto da Domenico Castaldo
Produzione LabPerm di Castaldo

21 APRILE 2018
CERIMONIALE
-Il lato oscuro dell’amore-
Drammaturgia e regia Lucio Colle
Liberamente tratto da F. Arrabal
Con Marco Luciano e Veronica Ragusa
Produzione A.R.T.I. Area Ricerche Teatrali Indipendenti