Archivi tag: musica

LITURGIA BEYOND BORDERS | Workshop sul canto guidato dal LabPerm | dal 16 al 18 Dicembre 2017, Torino

Ben ritrovati, ecco un nuovo appuntamento con L.U.P.A. e il LabPerm.

Dal 16 al 18 Dicembre ci sarà la possibilità per tutte quelle persone che desiderano cantare con noi: LITURGIA, la struttura che rivitalizza noi stessi e l’incontro con gli altri attraverso il canto. Si seguono tre semplici regole e, senza spiegazioni, si aprono le porte per una dimensione extra-quotidiana.

LITURGIA

LITURGIA, condotto dal LabPerm di Castaldo


[dal greco] Azione per il popolo
Si entra, si zittisce la mente, si respira, si ascolta, si canta; ci si muove con l’altro in una comune pulsazione, ci si libra sulle vibrazioni prodotte dall’insieme di corpi. Si torna, si esce.

Gli invitati alla Liturgia del LabPerm sono guidati nel seguire canti, i testi e le azioni come spettatori o come partecipanti.
Ci sono tre regole:
non fare del male a se stessi
non fare del male agli altri
cantare più piano di chi guida

TEMPI E MODALITA’:

16, 17, 18 DICEMBRE 2017, dalle 19 alle 22
presso San Pietro in Vincoli Zona Teatro, in via San Pietro in Vincoli 28, Torino.
Questo modulo, dal titolo LITURGIA BEYOND BORDERS, sarà in collaborazione con Paolo Moreschi della cooperativa sociale Progetto Tenda e sarà specificatamente rivolto anche ad i “nuovi italiani”, ovvero stranieri, extra-comunitari, rifugiati, etc.

Minimo 10 partecipanti

Per maggiori info e iscrizioni
chiamare il 3387035392
oppure scrivere a lupaliberauniversita@gmail.com con oggetto “LITURGIA”

Clicca qui per avere maggiori dettagli sul workshop.

Annunci

FIGURELLE ORKESTAR IN CONCERTO | 7 Dicembre 2017, Teatro Lanzo Incontra, Lanzo Torinese (TO)

E dopo il grande successo di Armonie Dai Confini dell’Ombra il LabPerm è pronto a rimettersi i panni della Figurelle Orkestar, la band più vitale che ci sia!

Saremo ospitati il 7 Dicembre alle ore 21 al Teatro Lanzo Incontra – piazza Rolla, Lanzo Torinese – in occasione della rassegna Ponti di Vista di Compagni di Viaggio.
Qui è possibile avere maggiori informazioni sulla serata e sulle operazioni di biglietteria.

DSC01242_resize (2)


Domenico Castaldo – voce principale, cajon, concertina, darbuka e metallofono
Ginevra Giachetti – voce, flauto traverso e piccole percussioni
Marta Laneri – voce e grancassa
Gianni Maestrucci – vibrafono, marimba, congas, e qualsiasi altra sorta di percussioni
Paolo Moreschi – chitarra classica, basso acustico, voce
Rui Albert Padul – chitarra acustica e voce
Natalia Sangiorgio – voce e piccole percussioni

“Eccoci qua: Figurelle Orkestar! Veniamo dal mondo – Europa – Italia – Piemonte – Torino – Porta Palazzo per l’esattezza, un crogiuolo di razze, stazze, puzze e svariata umanità. Ma ci piacerebbe andare lontano, oltre il Manzanarre e il Reno, oltre il continente Nero, oltre tutto quanto par vero e sappiamo che siam stati di già. Saltando, picchiettando, giocherellando, trotterellando sappiam che solo così si conquista la libertà.”
Le parole e la musica si supportano, s’inseguono, si abbracciano come nella canzone d’autore, come nella musica popolare. Castaldo e il gruppo incarnano le fi’urelle e le rendono animate, vive, senzienti e rispondenti per un’ora e più di piacere condiviso nella danza e nella panza. Attenzione! non lo stomaco, la panza… che è dove risiede ogni più gioiosa sostanza. Ne risulta un’originalissima commistione fatta di musicalità nuovamente popolare, perché intrisa di teatralità, umanità e poesia, che sa toccare note trascinanti o note nostalgiche e fortemente evocative.

LITURGIA – workshop su canto e azione

Foto liturgia

LITURGIA – L.U.P.A. project
Workshop su canto e azione condotto dal LabPerm di Domenico Castaldo
Organizzato in collaborazione con Yuri Dini e VID Art|Science

22, 23 E 24 SETTEMBRE 2017
dalle 19 alle 22
presso la sede di Instabili Vaganti
in via Raffaello Sanzio, 6, Bologna


Liturgia. [dal greco] Azione per il popolo
Si entra, si zittisce la mente, si respira, si ascolta, si canta; ci si muove con l’altro in una comune pulsazione, ci si libra sulle vibrazioni prodotte dall’insieme di corpi. Si torna, si esce.

Gli invitati alla Liturgia del LabPerm sono guidati nel seguire i canti, i testi e le azioni come spettatori o come partecipanti.
Ci sono tre regole:
-non fare del male a se stessi
-non fare del male agli altri
-cantare più piano di chi guida

Direzione Domenico Castaldo
Con Domenico Castaldo, Ginevra Giachetti, Marta Laneri, Rui Albert Padul, Natalia Sangiorgio


CHE COS’E’
I partecipanti vengono introdotti ad una struttura ritmica ispirata al “Ketchak” balinese (una forma tradizionale di musica e danza) e ad una sequenza di canti praticati dal LabPerm.
Il lavoro verte su:
–ritmi vocali e sequenze ritmiche
–canto monodico e polifonico
–intonazione e armonizzazione
–seguire le pulsazioni melodiche dei leader, sia nella stasi che nel movimento.

Senza spiegare niente a parole, il team del LabPerm guida un lavoro organico sul cantare in gruppo: chi non canta di mestiere, chi si ritiene stonato, chi non ha mai cantato, chi invece canta per lavoro e sa leggere gli spartiti, o chi vuole imparare a cantare, arriva a realizzare canti con numerose e complesse melodie. Il tutto con la commistione di azioni fisiche e testi, in una sorta di improvvisazione altamente strutturata e sapientemente guidata.

ISPIRAZIONE
Liturgia è per noi un rito laico: restituisce alla scena artistica la funzione spirituale del teatro. Lo spirito si manifesta nell’atto creativo, con i suoi impulsi più profondi e veri, ma anche giocosi e vitali. Il teatro stesso prevede un ordine di trascendenza; che ha la propria radice nell’essere umano, nella carne, nell’organicità.

LA CURA PER L’ARTE PORTA ALLA CURA PER LA PERSONA
In questa direzione emerge l’esito curativo di Liturgia, per tutti coloro che vi prendono parte. L’uso della voce e del canto come armonizzatore del respiro, calma dai pensieri, accentratore dell’attenzione, equilibratore delle forze vitali nell’individuo. L’azione fisica come rivelatore e liberatore di blocchi emotivi, la creatività come via di superamento dei conflitti e delle emozioni che condizionano i rapporti con il mondo esterno. Il progetto nasce da un lungo ed accurato studio sulle origini del teatro, sul tempo-ritmo e sul canto, andando oltre la sua mera funzione di intrattenimento: lungi da velleità terapeutiche, ci si è dunque in primo luogo presi cura dell’Arte teatrale, cosa che ha come conseguenza naturale la cura per la Persona.
Liturgia è un evento animatore della carne e incarnazione dell’anima.


COSTO:
100€ a partecipante

QUANDO:
22, 23 e 24 settembre 2017
dalle 19 alle 22

DOVE:
presso la sede di Instabili Vaganti
in via Raffaello Sanzio 6, Bologna

PER ISCRIZIONI E INFORMAZIONI
Inviare un’e-mail a
lupaliberauniversita@gmail.com
o
info@labperm.it
Oppure telefonare al
338 7035392

PER APPROFONDIRE:
http://www.liberauniversita.wordpress.com
http://www.labperm.it
FB LabPerm sull’Arte dell’Attore

Domenico Castaldo & Figurelle Orkestar in concerto| 14 Agosto 2017, Trappa di Sordevolo (BI)

20121580_804152443079822_4433465931457923427_o.jpgDOMENICO CASTALDO & FIGURELLE ORKESTAR in concerto
nella meravigliosa cornice de La Trappa di Sordevolo, ex monastero trappista, tra i monti del Biellese.

Lunedì 14 agosto 2017
ore 18.00 concerto
a seguire cena, per chi lo desideri.

Dal cuore di Torino (San Pietro in Vincoli) a uno dei luoghi più affascinanti del Biellese, per passare una serata con voi in piena, naturale energia. Il LabPerm di Domenico Castaldo, Laboratorio Permanente di Ricerca sull’Arte dell’Attore, è una realtà attiva da venti anni.
http://www.labperm.it
FB Domenico Castaldo & Figurelle Orkestar
info@labperm.it


Organizzazione e costi:
Concerto/spettacolo + cena con piatto unico e dolce (bevande escluse) € 25,00.
Solo concerto/spettacolo €15.
Per i partecipanti, possibilità di pernottare alla Trappa al costo ridotto di € 15,00 (prima colazione inclusa – portare sacco a pelo o lenzuola).
Prenotazioni: 348 2703135 | info: 349 3269048 coordinatore@ecomuseo.it
È gradita la prenotazione entro il 10 Agosto


20796281333_d6e6427210.jpg

LA TRAPPA
Costruita nella seconda metà del Settecento, la Trappa di Sordevolo deve il suo nome a una congregazione di monaci trappisti che la abitarono tra il 1796 e il 1802.
Incompiuta e abbandonata per due secoli, la Trappa è un grande vuoto da riabitare, uno spazio d’incontro delle differenze e un luogo aperto dove partecipare alla costruzione di un bene comune.
Abitare la Trappa è immergersi in un paesaggio e diventarne parte.

COME ARRIVARE ALLA TRAPPA
La Trappa si trova nel Comune di Sordevolo (BI) ed è raggiungibile attraverso due percorsi:
Percorso a piedi:
Arrivati a Sordevolo, lasciare l’auto in località Prera a monte del paese e salire a piedi lungo la mulattiera (60 minuti – seguire le indicazioni)
Percorso in auto:
Arrivati al Santuario di Oropa, seguire per 8 km la SP512 del Tracciolino fino all’indicazione Trappa, dove si lascia l’auto e si scende a piedi lungo la strada sterrata a sinistra (10 minuti – seguire le indicazioni)